Cerca nel blog

mercoledì 20 marzo 2013

FLASH TALES - Il miglior computer siamo NOI



NUOVA DELHI (Reuters) - In 28 secondi, Shakuntala Devi riesce a moltiplicare due numeri di 23 cifre . Con il soprannome di "computer umano", Devi si diletta a stupire il pubblico con le sue incredibili doti matematiche, che ha scoperto di avere quando aveva tre anni. A sei anni, ha calcolato la radice cubica di un numero di 15 cifre in pochi secondi, diventando un fenomeno internazionale. Oggi, all'età di 67 anni, Devi ah girato il mondo e ha conosciuto molte celebrità. "Aprirò un centro di matematica a Bangalore, sarà un centro internazionale per la matematica. Persone da tutto il mondo verranno per partecipare a seminari e workshop", ha detto Devi a Reuters parlando dei suoi piani per il futuro, che comprendono anche un film. "Sto cercando un produttore che finanzi il film. Ho scritto un libro chiamato 'Nel Paese delle Meraviglie dei Numeri'. Parla di una ragazza, Neha, che non è molto brava in matematica ma attraverso una serie di esperienze illusionistiche, diventa una grande matematica", spiega. Alla domanda quale sia il calcolo più difficile che abbia mai fatto, Devi risponde: "E' stato all'Università metodista di Dallas. Ho estratto la 23esima radice di un numero a 230 cifre. Quello è stato il problema più difficile".

lunedì 18 marzo 2013

FLASH TALES - Scoperto nuovo pianeta simile alla Terra



Secondo gli scienziati che l'hanno scoperto, sulle mappe dell'universo dovrebbe essere segnato con una bella X, perché il nuovo pianeta individuato nella costellazione della Bilancia ha un segno del tutto particolare: é il pianeta piu' simile alla Terra mai individuato all'esterno del nostro Sistema Solare.
A scoprirlo, grazie all'osservatorio ESO (European Southern Observatory), e' stato un gruppo di ricerca svizzero, francese e portoghese secondo il quale il nuovo pianeta e' roccioso e dovrebbe anche contenere acqua allo stato liquido . Con un raggio che e' circa il 50% piu' grande del raggio della Terra il nuovo pianeta, hanno detto i ricercatori, e' il piu' piccolo mai scoperto al di fuori del sistema solare. La ricerca, descritta sulla rivista Astronomy and Astrophysics, fornisce prove anche di un terzo pianeta con una massa otto volte quella della Terra, che orbita intorno alla stessa stella, Gliese 581, gia' nota per ospitare un pianeta simile a Nettuno individuato dallo stesso gruppo di ricerca. Gliese 581, hanno osservato i ricercatori, e' fra le 100 stelle piu' vicine a noi, situandosi a 'soli'' 20,5 anni luce dalla Terra. Grazie alla sua vicinanza, ha detto Xavier Delfosse, dell'universita' francese di Grenoble, il nuovo pianeta sara' un "obiettivo molto importante per le future missioni dedicate alla ricerca per la vita extraterrestre".

domenica 17 marzo 2013

Speciale Un Anno di Nero : IL GRANDE FRATELLO

 OBAMACARE
 ORWELL e HUXLEY ? ROBA SUPERATA!!

Salve miei stimati lettori.
Arriva  un certo punto nella tua vita, quando ti svegli una mattina, e ti accorgi che aprire un articolo con la frase "Salve Lettori" più un qualche aggettivo potrebbe risultare ripetitivo e noioso a lungo andare, ma ti alzi e rifletti...giungendo alla conclusione che, in fin dei conti, non te ne frega un cazzo.

E' già passato un anno? Davvero?
No, di più. Un anno e qualche giorno se vogliamo essere precisi, ma questo non importa. In ogni caso è da più di 365 giorni che leggete i miei articoli e vi interessate, vi annoiate, dormite, vi divertite. Ciò che conta è che li leggete e spero continuiate a farlo.
Prendermi cura di un blog non è facile come pensavo, per questo spesso, sacrifico "Definitivamente Asso di Pikke" per riconciliarmi alla mia vita sociale e non pubblico nulla per giorni, o mesi.
Ho intenzione di cambiare. Vedo che, seppur nel suo piccolo, il mio blog, suscita interesse in qualcuno e già questo mi basta. Ciò che mi interessa realmente è portare alla vostra attenzione temi scottanti e attuali che purtroppo vengono surclassati dalle notizie di gossip sulle vite di fittizi personaggi televisivi dai volti plastici e innaturali o dalle relazioni amorose di cosidetti "v.i.p" che si autoprofessano tali solo per essere stati qualche mese rinchiusi in una "gabbia" osservati da telecamere come animali da laboratorio, spiati da occulti osservatori, divertiti (chissà poi in quale arcana maniera) dalle loro vicende.

Qualsiasi riferimento a fatti o persone realmente esistenti è puramente voluto.
Sapete bene a cosa mi riferisco.
Sto parlando di un programma televisivo, arrivato in Italia dall'Olanda (sua originale patria) nel 2000 e prodotto dalla Endemol (nota multinazionale con sede centrale ad Amsterdam), sto parlando del Grande Fratello.
"Big Brother" in lingua originale. Il format si basa sullo spiare da parte del pubblico i concorrenti, rinchiusi in una casa per circa 5 mesi e ripresi da numerose telecamere presenti in ogni stanza, 24 ore su 24.
Il titolo del programma televisivo si basa su quello del romanzo dispotico, 1984 di George Orwell.
File:1984-Big-Brother.jpg


http://2.bp.blogspot.com/_LXviI4rN67M/TPR5ikB2vHI/AAAAAAAAAsY/XWzdE8htwNU/s1600/1984web.jpg

"1984" è, un terribile ed efficace atto d'accusa da parte di Orwell nei confronti della pretesa totalitaria di voler piegare la realtà e le persone ad un fine superiore, che idealmente coincideva con la felicità del popolo, ma alla fine si identificava nell'ubbidienza cieca ai partiti totalitari e ai loro leader.
Il partito al potere di cui fa parte il Grande Fratello è chiamato semplicemente Il Partito, i suoi occhi sono i teleschermi, televisori forniti di telecamera, installati per legge in ogni abitazione dei membri del Socing e che i membri del Partito Esterno non possono spegnere. Questi televisori-telecamere, presenti ovunque, oltre a diffondere propaganda 24 ore su 24, spiano la vita di qualunque membro del Socing esterno.
I suoi occhi sono i teleschermi, televisori forniti di telecamera, installati per legge in ogni abitazione dei membri del Socing e che i membri del Partito Esterno non possono spegnere. Questi televisori-telecamere, presenti ovunque, oltre a diffondere propaganda 24 ore su 24, spiano la vita di qualunque membro del Socing esterno.
Il totalitarismo del Grande Fratello sviluppa caratteristiche dell' Unione Sovietica di Stalin e della Germania preconizzata dai nazisti.


Ecco su cosa si basa il "reality show" più visto in tutto il mondo. Sull'applicazione di metodi di propaganda e controllo della popolazione descritti in un romanzo che apre la finestra su un futuro terribile, e forse, non così lontano e utopistico.
Chi lo sa se, da semplice reality show, non vi proporranno qualcosa del genere uno di questi giorni? Chi lo sa cosa può inventare un Partito, un governo o qualcun altro per tenere sotto controllo la popolazione?

Tanto per fare un esempio:  Se verrà confermato alla Casa Bianca nelle presidenziali del prossimo 6 novembre, Obama ha chiarito che renderà obbligatorio nel corso del 2013 l'inserimento del microchip sottocutaneo in tutta la popolazione americana. L’obiettivo è di creare un registro nazionale di identificazione che permetterà di “seguire meglio i pazienti avendo a disposizione tutte le informazioni relative alla loro salute”. Il nuovo progetto relativo alla salute (HR 3200) è stato adottato recentemente dal Congresso e alla pagina 1001, contiene l’indispensabile necessità per tutti i cittadini che usufruiscono del sistema sanitario di essere identificati con un microchip, il cui prototipo definitivo è allo studio della FDA (Food and Drug Administration) dal 2004.
 Ufficialmente si tratta di una riforma nell'ambito sanitario, per potr controllare melgio i pazienti, senzatetto, stranieri ecc ecc (storia già trita e ritrita) ma PRATICAMENTE si tratta di un sistema di monitoraggio della popolazione 24 ore su 24, 365 giorni su 365, in ogni luogo vi troviate sarà possibile rintracciarvi tramite le radiofrequenze emesse dall'apparecchio, che fidatevi, non ha l'interesse di tutelare voi (ne tantomeno la vostra privacy) ma quello di favorire l'ascesa al potere di  famose società occulte  .



 Non occorre molta immaginazione per prevedere le conseguenze di tale progetto: una volta marchiati saremmo controllati da uno stato fascista globale, ben oltre l’Occhio elettronico del Grande Fratello, che poteva almeno sfuggire ad alcune zone out della società… Non bastava il controllo attraverso dispositivo GPS dei cellulari o dei navigatori satellitari, delle etichette nei vestiti, delle tracce lasciate da carte di credito, tessere fedeltà, bancomat etc. Con l’introduzione dei chip saremo sempre raggiungibili, controllati. Insomma, trasparenti.
La FDA (Food and Drug Administration) ha infatti concesso il permesso alla vendita dei Verichip, prodotti in Florida dalla Applied Digital Solution, e al loro impiego in campo medico. Il dispositivo, della grandezza ormai di un granello di sabbia, verrebbe inserito sotto la pelle del braccio o della mano con una siringa. Contiene un numero per l’identificazione del paziente. Il portatore del dispositivo, una volta arrivato in ospedale anche in stato incosciente, se dotato di Verichip, sarebbe in grado di trasmettere una cifra legata alla cartella personale. In questo caso il beneficio promesso sarebbe la possibilità di effettuare diagnosi più veloci e la riduzione di rischi legati a somministrazione di farmaci sbagliati qualora vi siano delle intolleranze o allergie. Per favorire l’utilizzo del Verichip negli USA la Applied Digital ha gentilmente promesso gratuitamente a più di 200 ospedali e istituti privati gli scanner per leggere i dispositivi sottocutanei. Lo scenario di orwelliana memoria assume contorni più chiari in vista della Riforma Sanitaria di Obama: se tutti possono accedere alle cure, tutti possono essere altresì curati e sottoposti a trattamenti obbligatori quali vaccini o impianti…


Lo speciale per il mio anniversario finisce qui ragazzi. Tuttavia non vuol dire che finiscono qui anche le notizie sul nostro caro Barack e la sua idea di riforma sanitaria. Tornerò a parlarvi di questo nei prossimi post.
Spero che il blog vi piaccia e vi ricordo che sono sempre aperto al dialogo e ad ascoltare le vostre idee, unitevi al sito e se volete scrivete al mio indirizzo (vedi sezione Contattami).

SALUTI
L.N  

mercoledì 13 marzo 2013

FLASH TALES - Morto da 556 anni riceve la posta



GERMANIA - Acquisire nuovi clienti è la sola speranza di molte imprese moderne di sopravvivere alla concorrenza. Forse per questo alcune società scelgono di inviare messaggi pubblicitari anche senza l'autorizzazione del destinatario. Capita però delle volte che l'operatore incaricato a selezionare gli indirizzi non badi con attenzione alle generalità del possibile cliente. Le Poste tedesche hanno ad esempio tentato di acquisire come cliente il pittore Stephan Lochner, morto però 556 anni fa. La lettera pubblicitaria, intestata a suo nome, è stata recapitata al Duomo di Colonia, dov'è conservato un suo famoso trittico. Appurato l'errore, il prelato Norbert Feldhoff ha inviato una risposta indirizzandola però al presidente di Deutsche Post, Klaus Zumwinkel. "Non sono in grado di indicarLe il nuovo indirizzo di Stephan Lochner - ha scritto il parroco -. Conosciamo bene il signor Lochner, ma non possiamo più raggiungerlo, perché è morto 556 anni fa". Non è la prima volta che l'artista, esponente di riferimento del tardo gotico, è oggetto delle attenzioni delle aziende. Già nel 2005 l'American Express lo invitò per posta ad entrare nel suo Gold Card Club. La Neue Zuercher Zeitung ha invece tentato di convincerlo a sottoscrivere un abbonamento. In tutti i casi, Feldhoff ha ironicamente declinato la proposta, invitando piuttosto i mittenti a fare una donazione a favore del Duomo. Una richiesta che sembra aver avuto i suoi effetti. Due anni fa American Express donò 555 euro mentre ora le Poste hanno garantito, per voce di Zumwinkel, un'offerta di 1111,11 euro. Non è chiaro il perché di questa insolita cifra. Il denaro, comunque, verrà utilizzato per la nuova finestra artistica da oltre 100 metri quadrati che andrà sul transetto sud della chiesa.

martedì 12 marzo 2013

DOV'E' FINITA LA CANAPA?!

Spinello SI o Spinello NO?
Questa la grande domanda che affligge giovani adolescenti e non solo.
Il problema non è rispondere a questa domanda, il problema è che è la domanda ad essere stupida.
La Grande Domanda da porci, signori miei, è:
Dov'è finita la canapa?

Per chi non lo sapesse, la canapa (cannabis) è una pianta utilizzata fin dall'antichità (sono stati trovati residui di cannabis, nicotina e cocaina in numerose mummie (115-1500 d.C.) scoperte in Perù) che cresce a tutte le latitudini e che si presta a essere usata in vari modi. Il modo più stupido per usare la canapa è fumarsela.
Le diverse varietà della canapa erano coltivate in tutto il mondo fin dall'antichità, e utilizzate in vari e numerosissimi campi: la sua corteccia costituiva la materia prima per la produzione di carta, fibre tessili (corde, abbigliamento), fibre plastiche e concimi naturali. Inoltre,  la canapa era usata come medicinale. Studi clinici dimostrano che cura: nausea e vomito, anoressia e cachessia, spasticità, condizioni dolorose (in particolare dolore neurogeno. Ha invece effetti meno confermati contro allergie, epilessia, infiammazioni, depressioni, disordini bipolari.
Henry Ford, nel 1923 creò la FORD T, un prototipo della quale era composto per più del 60% da materiali derivati dalla cannabis sativa; persino le case erano costruite in buona parte con prodotti derivati dalla Cannabis (vernici, colle, mattoni, rivestimenti).
Inoltre alcuni progetti, antecedenti al Proibizionismo,  prevedevano anche la possibilità di un propulsore alimentato a etanolo di canapa. Tali progetti vennero presto abbandonati sia per il già citato proibizionismo,  sia a causa della discesa dei prezzi del petrolio.
LA MACCHINA PIU' ECOLOGICA DEL MONDO INVENTATA NEL 1930.
Ma cosa succede poi? Quale fu il processo che portò a chiamare "droga" una pianta ?
 File:Rational scale to assess the harm of drugs (mean physical harm and mean dependence) it.svg
 (The Lancet, rivista scientifica di ambito medico pubblicata settimanalmente dal Lancet Publishing Group)
 Come potete vedere dall'immagine il rapporto tra DIPENDENZA e DANNO FISICO prodotto dalla Cannabis è nettamente inferiore rispetto a quello di sostanze come Tabacco e Alcool, rese legali dallo Stato, sulle quali per altro quest'ultimo basa grandi guadagni in termini economici.

A quel punto attraverso la scusa di non "violentare la natura" tagliando piante di canapa il petrolio inizia ad essere la fonte energetica privilegiata, nonchè quella più redditizia per l'elite, costituita da grandi imprenditori e ricchi uomini d' affari, molti dei quali facenti parte di losche società segrete il cui scopo sarebbe quello di assoggettare il mondo e monopolizzarlo. Non è un caso che la dichiarazione dove era riportata la frase sopra citata era stata firmata da  William Randolph Hearst, imprenditore statunitense, insieme ad un certo Rockefeller.
Non è un caso infatti, perchè Rockefeller è il nome di una potente famiglia facente parte degli Illuminati, insieme ad altre dodici famiglie tra le più potenti del mondo, tra le quali spiccano i Rothschild, famiglia anch'essa di banchieri, le cui diramazioni si espandono in tutta Europa fin dal 1700.


Ma tornando al nostro discorso, la canapa comincia a sparire. Hearst, importante editore dell'epoca comincia sui suoi giornali a dire che "urgono importanti misure" contro questa pianta, che pian piano viene cominciata a essere chiamata DROGA, quindi per definizione chi la usava era un DROGATO.
Molti giornali dell'epoca, anche tra i più importanti, iniziarano una dura campagna contro la canapa, rendendola presto fonte di scandalo e demonizzandola.

« Sotto gli effetti della marihuana, i carcerati cadono disperatamente innamorati l'uno dell'altro, proprio come farebbero con le donne fuori dai muri della prigione. » (Earle Albert Rowell e Robert Rowell, "On the Trail of Marihuana the Weed of Madness" - 1939)

 « Se l'orribile mostro Frankenstein si trovasse faccia a faccia con il mostro marihuana, cascherebbe morto dallo spavento. » (Anslinger su The American Magazine - 1938)

 « L'erba fa pensare ai negretti di essere in gamba come gli uomini bianchi. » (Anslinger - 1929)

 « La marihuana è a volte usata come mezzo per la schiavitù bianca. Lo sceriffo perquisì le case malfamate della città e vi trovò le ragazze scomparse che vi "lavoravano". Le loro storie rivelarono che la marihuana era stata l'esca e la causa del loro rovina. » (Earle Albert Rowell e Robert Rowell, "On the Trail of Marihuana the Weed of Madness" - 1939)

 « Preferirei vedere i miei figli contro un muro e poi fucilati di fronte ai miei occhi piuttosto di sapere che uno qualunque di loro sarebbe diventato uno schiavo della droga. » (Col. Levi G. Nutt, capo della "Narcotics Division of the US Treasury Department", sul quotidiano nazionale Hearst - 8 dicembre 1929)


Signori miei, ecco cosa si leggeva sui giornali nel 1930.
Così la canapa, o meglio il suo derivato dalle proprietà stupefacenti, venne fatta apparire da giornali e media solo come la fonte di un male, tralasciando, invece, tutti gli aspetti positivi che potevano derivare dalla produzione di Canapa.
"La Marijuana: la pianta con le radici all'inferno" questo si diceva. Presto la marjuana venne associata anche a temi a sfondo razzista e sessuale. Si identificavano certe etnie come drogate di marjuana, come i messicani e spesso veniva fatto riferimento alla presenza della famosa pianta in orgie e parti sessuali dagli orientamenti deviati.
Venivano fatti circolare film come Reefer Madness (Lo Spinello Maledetto), dove la marjuana veniva colpevolizzata come origine di ogni male della società. Nel film, dallo stampo evidentemente propagandistico, i protagonisti vengono resi violenti e aggressivi dalla pianta, nonchè inclini ad azioni quali stupro , o addirittura, omicidio.
 
Alla fine, i tre protagonisti vengono arrestati e mentre uno di loro viene rinchiuso in un istituto di igiene mentale, un'altra si suicida buttandosi da una finestra.
Il titolo originale era Tell Your Children.
Un altro film del genere è  Marijuana: The Devil's Weed, ridistribuito anche come Marihuana, the Weed with Roots in Hell!.















Il film racconta di Burma, una ragazza amante delle feste che però si ritroverà protagonista di rocambolesche avventure a causa della sua dipendenza dalla marijuana.





Lascio giudicare a voi, signori miei.
Concludendo il mio discorso dico semplicemente che: ciò che è stato fatto con la canapa, pianta grazie alla quale si potevano produrre vestiti, mattoni, vernici, carta, MACCHINE (!!) e probabilmente combustibili, potrebbe essere fatto con tutte le altre fonti (energetiche e non) in grado di renderci liberi di produrre qualcosa per noi stessi senza dover necessitare dell'intervento di uno Stato sempre più degradato e corrotto da poteri occulti quali Illuminati e sporche divinità che basanno il loro culto sul denaro.

UN SALUTO,
LACCHI NERO

domenica 10 marzo 2013

ITALOPOLY - Ti Ricordi Di Quel Paese a Forma Di Scarpa?

Salve Cari Lettori.
Il vostro Lacchi non ha più postato nulla, ma il mondo, sopravvissuto all'Apocalisse (mediatica) che lo ha travolto, è andato avanti.
Monti si è dimesso, Obama è stato rieletto, l'aereo turistico di Vittorio Missoni scompare a a Los Roques, il Papa si è dimesso, un meteorite ha causato 1491 feriti in Russia, il presidente del Venezuela muore , gli italiani vanno alle urne per votare il nuovo governo, una situazione inaspettata si presenta: il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo fa il pieno di voti.

Vedete quante cose possono accadere in così poco tempo? Quanti cambiamenti possono verificarsi?

In questo post focalizzerò la vostra attenzione sulla situazione dell' Italia.
Il nostro caro tecnico Monti si è dimesso portanto il Paese a votare per un nuovo governo. La campagna elettorale dei mesi scorsi è stato costellata da vari "colpi di scena". Oltre le promesse di un ritornato Berlusconi di voler abolire l'IMU nonchè di risarcirla agli italiani è da sottolineare lo scandalo Monte Paschi di Siena.
In un Italia ripetutamente ferita sotto vari punti di vista, cultari, politici, economici, emerge la figura di un comico genovese specializzato in monologhi che decide di fondare un partito che attinge potere dalla gente comune, Beppe Grillo. Il MoVimento 5 Stelle, da lui creato spiazza tutti con i risultati ottentui nelle Elezioni Politiche, assicurandosi un posto in Parlamento.
Beppe Grillo, se pur estroso o aggressivo, a detta di alcuni, da potere ai cittadini che finalmente sono liberi di esprimere i propri pensieri senza dover farli approvare dai loro rappresentanti corrotti dal potere e dalla politica stessa.
Il MoVimento 5 Stelle sembra ciò di cui aveva bisogno l'Italia, una svolta, una Rivoluzione (non Civile).


Sapete, quando mi guardo intorno, in questo clima politico e sociale e vedo uomini dai grassi stipendi che fanno di tutto per renderli ancora più grossi mentre un operaio viene licenziati e non può più dar da mangiare ai propri figli mi rendo conto che ciò che serve è una rivoluzione, una rivolta.
Poi, accendo la televisione, guardo talk show e programmi politci (spesso di partito) e sento parlare di Rivoluzione Civile (non mi riferisco solo all'ononimo partito, ma al concetto stesso della parola), ma come fa una rivoluzione a essere civile? E' un controsenso.
Credete che i parigini abbiamo chiesto il permesso prima di attacare la Bastiglia? Credete che gli americani abbiamo scritto una lettera agli inglesi prima di insorgere? Credete forse che gli operai inglesi abbiamo si siano riuniti intorno a un tavolo a sorseggiare thè e discutere prima di scioperare e prima di ESSERE UCCISI solo perchè manifestavano contro ciò che era sbagliato?
Madame Storia, seppur sabotata e manomessa dai Vincitori che l' hanno scritta e riscritta, ci insegna che le Rivoluzioni, le Insurrezioni sono eventi che accadono in continuazione perchè in continuazione la classe dirigente si ubriaca di potere fino a quando non arriva al culmine e popolo si risveglia dal torpore e reagisce.... eppure, adesso, io non vedo ciò che vedevano i miei coetanei in America, Francia e Inghilterra negli anni passati quando lo STATO FALLIVA. Io non riesco a vedere il malcontento scatenarsi e farci reagire, io, purtroppo, vedo uomini e donne coatte, schiavi di un sistema che da tempo ci ha inghiottiti e resi piccoli ed insignificanti ingranaggi di un' oscena macchina dell'orrore che produce miseria e morte.
Schiavi di televisioni e iphone, servi di connessioni wi-fi e soap opere, di politici corrotti e uomini degradati che si spacciano per soluzioni di problemi da loro stessi CREATI.


Io vedo pochi fabbri, elettricisti, idraulici e falegnami ma troppi Business Man, PR,  Creativ Designer e Manager.
Io vedo un Mondo in rovina popolato da api operaie ipnotizzate da fiction e vari Pomeriggio 5, 4, 3, 2, 1 laboriose e silenziose. Quando una si ribella, non si ribella mai davvero, perchè ha paura ed in relatà lo sa di avere paura.
Paura del cambiamento, paura di riuscere a cambiare le cose e non saper affrontare ciò che verrebbe dopo, quindi si limitano a studiare e obbedire, seppur consapevoli che non ci sarà nessun lavoro dove potranno mettere a frutto ciò che hanno imparato tra i banchi di scuole dove i docenti sono troppo impegnati e spiegare chi sono Dante Alighieri o Leopardi per dirvi di svegliarvi e cominciare a capire che è inutile pensare al proprio futuro, quando non c'è nemmeno un PRESENTE e che gli unici che possono cambiare le cose siete VOI.